martedì 15 novembre 2016

Un po' di zucca e un po' di riflessione, un po' leggera fra gli alti e bassi della vita

 Immagine che parla 


Un pensiero per meditare
Fermati prima di agire e ascolta il tuo sesto senso. L'intuizione è la parte più intima di te stesso che non va soffocata, ma ascoltata. (F.Momigliano)


Il mio confuso diario:

Ecco questa è una delle pagine che sul diario resta bianca. Vuoi perché sebbene sono sveglia da più di un'ora, ed è l'alba, e la giornata è ancora tutta da scrivere; vuoi anche perché in questo preciso momento non ho precisi pensieri, precise parole, e vuoi anche perché in questa quiete mi sto cullando che questa pagina resterà bianca.


Questo post mi è piaciuto:


Ogni tanto anche questo ci vuole
...non ho idee grosse grosse, riprendo queste cose da pseudo fashion blogger, e vi metto al corrente di cose buone e giuste, e inutili e superficiali. 
Perché di cose buone e giuste, inutili e superficiali, la vita è piena e bella e ricca e ci solleva da tutte le cose brutte, o almeno così pare.Continua qui l tag che piacerebbe alle fashion blogger ma che ho scritto io 
 
 
 Un consiglio per l'anima:
 
Tutti abbiamo conosciuto gli alti e bassi della vita. L’esistenza umana è un continuo alternarsi di capitoli che costruiscono la nostra storia come un romanzo.
Ognuno di noi sa che gli alti e bassi della vita ci accompagneranno sempre ma, quando un capitolo sta per chiudersi, ne siamo spaventati.
Eppure ogni capitolo della vita, è una scoperta. Forse ci saranno difficoltà  ma certamente anche qualcosa di bello che appartiene al nostro futuro ed ancora non conosciamo. Continua  Alti e Bassi della Vita  

 Un  consiglio più leggero: 

È arrivato il tempo della zucca, ecco una ricetta veloce e buona dal blog MammaTOday 
La crema di zucca e patate è una ricetta facilissima adatta sia per noi grandi che per i bambini molto piccoli.
Per leggere la ricetta cliccare qui:  Crema di zucca e patate: ricetta facilissima


Se ti va vieni a leggermi anche qui La Cantadora e la Loba 

mercoledì 9 novembre 2016

Procrastinare non serve, silenzio e contemplazione e un tocco di verde

Immagine che parla 
 


Un pensiero per meditare
Non sono un eccellente praticante yoga mi limito a quanto il mio fisico può fare. Asana semplici, banali nella loro staticità. Eppure tutto così banale non è. Ogni asana è un discorso fra me e l'universo. È un sentire che parte da fuori verso dentro me. Ogni asana è un simbolo e quando t'immergi o ti fondi con un simbolo ne sei parte.
 Carola
 


Il mio confuso diario
Sono giorni un po' particolari per me. Avanti e indietro fra presente e passato.
Sono giorni intensi interiormente.  Voglia di fare. Voglia di progettare.
Più di tutto voglia di creare il futuro.

Un consiglio per l'anima:
Procrastinare alla fine  ci crea solo problemi
Come vedi basta un attimo per ritrovare la serenità: penso ad altro e tutti i problemi spariscono. Solo apparentemente però, perché la scadenza che abbiamo rimandato torna a fare capolino con l’aggravante che prima era solo importante adesso è anche urgente. Ecco che il senso di colpa per non dire di vergogna per il nostro comportamento comincia a farsi spazio nei nostri pensieri. Quella sensazione di serenità è cosa già dimenticata.  Leggi qui Procrastinare è come utilizzare la carta di credito

Questo post mi è piaciuto:

Ora infatti, ma solo ora, vorrei piangere per cancellare via tutto quello che mi ero proposta di fare in questo mese e per i prossimi. C'è un insegnamento dietro a tutto questo.
Affidarsi sempre, abbandonarsi totalmente nelle sue mani, chiedere il suo aiuto all'interno di te e non dall'esterno, chiedere la sua presenza in te, costantemente ricercare silenzio e contemplazione. Continua qui Riflessioni di ince-(se)-nso senza tormento


Un  consiglio più leggero: 
Come mi vesto?
È la sfumatura di verde che più si avvicina al blu ceruleo: parliamo del verde petrolio, la nuance green più intensa e brillante di tendenza per l'autunno inverno 2016.
Perfetta da abbinare a colori come il grigio, il nero e il blu, si può indossare sia di giorno, in ufficio sia di sera, per un'occasione speciale... continua su Donna Moderna

mercoledì 2 novembre 2016

Vai incontro all'universo, cosa cerchi piacere o felicità? E se ami il Natale...

Un pensiero per meditare

Nascondi le mani dietro la schiena e cammina sereno
vai dove ti pare senza esitazione
come se l'universo si muovesse incontro ai tuoi desideri

Cosa ho imparato oggi:
Che sorridere, rimanere calmi e disponibili verso una persona  adirata e ombrosa  la predispone a cambiare atteggiamento.
Da chi l'ho imparato da uno dei tanti insegnamenti che ho letto  che oggi ho deciso di mettere in pratica.

 

 Il mio confuso diario

Apriti cielo! Questa mattina al lavoro appena arrivata ho assistito alla discussione turbolenta fra il mio capo e la mia collega.
Tutti e due avevano ragione, ma ognuno vedeva la medesima cosa da punti di vista diversi-
Quei punti di vista divergenti che nascono più per amore del proprio ego che dalla realtà oggettiva del problema. Non sono riusciti a comunicare molto, intendo dire a comprendersi. È finita che la mia collega se ne è andata delusa, certo che se riuscisse a vederla da un altro punto di vista, a non sentirsi offesa la soluzione sono certa che si troverebbe facilmente e senza dispetti fatti per ritorsione.Vedremo come andrà a finire.
Per quanto mi riguarda, ieri era una bella giornata di sole, così mi sono decisa ad andare a fare una passeggiata lungo il mio viale preferito per godere di ciò  che la natura aveva da donarmi, del tutto gratis. Meravigliosa moltitudine di colori: verde rosso giallo marrone, in tutte le loro bellissime sfumature.

Un consiglio per l'anima:

Qual è la differenza tra Piacere e Felicità?
Hai fatto caso che più ci allontaniamo dalla Felicità e più rincorriamo il Piacere per colmare quella sensazione di vuoto che si sviluppa dentro di noi? È capitato a tutti di cercare di compensare una delusione o un momento in cui ci sentivamo giù di morale con un acquisto un po’ pazzo. Prova a riportare alla mente l’ultima volta che è successo. Com’è andata? Quanto tempo è durata quella sensazione di euforia e appagamento? Lo sappiamo entrambi: poco, molto poco. Non solo, hai risolto il problema per cui ti sentivi triste? Ovviamente no. Per leggere tutto l'articolo su Fisicaquantistica.it clicca sul link del titolo.
Se ti può interessare ti lascio il link del sito dell'autore dell'articolo dove se lo desideri puoi scaricare gratuitamente il suo libro "22 passi verso la felicità"
 www.upgradeyourmind.it

Un  consiglio più leggero:
Amo il Natale. Bandisco lo stress e il becero consumismo dei regali  ma,  i profumi, i colori, le canzoni, i film, l'albero di Natale, le immagini, i sapori, gli addobbi li amo tantissimo.
Se anche per voi è così eccovi una community che fa per voi:
 La Magia Del Natale Tutto L'Anno


lunedì 31 ottobre 2016

Extra post Adotta un blog

 Questo è un post extra, lo riposto pari pari, lo condivido sebbene io non sono molto per le varie campagne che circolano per i web di blog in blog di social in social, per questa volta faccio un eccezione, ripeto condivido e trovo che abbia una sua importanza, credo che chiunque viva la sua esperienza di blogger vuoi per socializzare, sfogarsi, far conoscere le proprie competenze e altro ancora non potrà che essere d'accordo.
Sono venuta a conoscenza dell'iniziativa dal blog  La sottiletta Rosa

                                                                   L'  iniziativa nasce dalla blogger del blog

https://2.bp.blogspot.com/-Hd-qNpWKyCk/WAkcbpT5AsI/AAAAAAAAH9A/tQOGe-foM0cU02x4R72LDR342n9phWS4gCLcB/s1600/presidio-slow-blogging.jpg 


" NON CI ST0!!! " 
Lo dico con la stessa fermezza che Scalfaro utilizzò nel suo discorso a reti unificate.
Io che in calce alla mia mail ho la firma di Creative Blogger, come una sorta di Blogger Pride,non mi arrenderò mai a questa idea.
socials sono e devono rimanere un naturale proseguimento dei blog, non sono dei loro sostituti. Continuo ancora ad iscrivermi tra i follower quando trovo uno spazio di mio gradimento, sottoscrivo le newsletter per quei blog che non posso seguire attraverso i feed di blogger, commento manifestando la mia presenza, eh si... perchè le presenze vanno manifestate, #sapevatelo, sono linfa vitale per i blog e per gli uomini e le donne che vi sono dietro. Creano legami, condivisioni e vicinanza tra le persone che ci sono oltre gli schermi, rendono umani i codici che viaggiano nella rete.  

Scrivere su un blog implica un rituale che ritengo magico e che si esplica nella lentezza, nella cura del particolare, nella scelta delle parole giuste per arrivare dritti al cuore di chi ci legge e creare cosi una connessione tra individui che di fatto non si conoscono. Tutto questo a mio avviso è da tutelare. Da qui l'idea di far nascere un Presidio Slow Blogging per la biodiversità dai socials. Se sceglietedi prelevare il logo, che ho appositamente disegnato per questo ambizioso progetto,  e decidete di apporlo nel vostro blog, da voi mi aspetto l'impegno morale di adottare un blog, seguirlo con amore e sostenerlo con i vostri commenti. 
Io scelgo di far parte di questo presidio, perchè credo fortemente che siamo noi a fare la differenza, che il lamento da solo non paga, anzi occorre costruire una strategia attiva.
→ Presidio Slow Bloggin... io ci sono ← 
lo so l'obiettivo è ambizioso, ma tante gocce insieme fanno un mare, sii il cambiamento che vuoi vedere.

Prelevate il codice html, inseritelo nel vostro blog attraverso il gadgetHtml/JavaScript (ho evidenziato la parte da modificare a seconda della larghezza delle vostre barre laterali) e divulgate il verbo, cerchiamo di costruire tutti insieme una massa critica e di cambiare le cose.


<center><a href='http://www.madeinbottega.com/2016/10/presidio-slow-blogging-adotta-un-blog.html' target='_blank'><img alt="presidio-slow-blogging" src="https://3.bp.blogspot.com/-oAfcrih2JdI/WAkQXOW51OI/AAAAAAAAH8s/O2ZZI60q8bMyg5d7uVz84XApgyDY9XgOACLcB/s1600/presidio-slow-blogging.jpg" width="200"/></a></center>

SE ANCHE TU SEI UNA BLOGGER
SOSTIENI QUESTA CAMPAGNA !


 

venerdì 28 ottobre 2016

Essere sensibili, sorridere, essere felici e cucinare patate



Un pensiero per meditare



Cosa ho imparato oggi :
Che nessuno è  giusto o sbagliato. Accettare le persone con le loro contraddizioni e ambivalente é la via migliore. Siamo tutti fatti di un po'di bene e di un po' di male, inutile e stupido pretendere anziché comprendere.
Da chi l'ho imparato: al lavoro dalla, ormai perpetua, faida fra colleghe.

Il mio confuso diario
Stazione Centrale di Milano. Posacenere stracolmo di mozziconi, fazzolettini, bottigliette di plastica. Il ragazzo delle pulizie armato di straccio e paletta spazza via dalla grata del posacenere ogni genere di spazzatura. Parlando a bassa voce sussurra: <non sanno che esistono i cestini?>
< già!> gli rispondo, senza avere molto altro da aggiungere.
Non sono di certo i cestini a mancare ma ben altre cose
A) pensare a quello che si sta facendo
B) rispetto per il lavoro altrun
C) realizzare la differenza fra un posacenere e un cestino dei rifiuti.
Treno
Seduta davanti a me una signora, incrocio il suo sguardo, sorrido.
Lei che fa? Mi illumina con un sorriso immenso, dieci volte il mio.
Bello e sincero. Bellezza, meraviglia. Dieci punti alla signora. Grande!

Un consiglio per l'anima
Ero partita diffidente. Mi sono iscritta per curiosità. Mi è piaciuto e lo consiglio.
Ottimismo significa cercare sempre una soluzione ai problemi. Accetti la realtà perchè sai che è  così, quindi cominci a lavorare per migliorarla.
Giacomo Papasidero.
http://diventarefelici.it

Un consiglio più leggero
Cinque ricette con patate per i bambini

Le patate sono i tuberi più amati dai bambini e per di più hanno anche delle ottime proprietà nutrizionali! Le patate contengono infatti potassio, vitamina C e carboidrati. Si può facilmente capire quindi che facciano decisamente bene ai nostri piccolini. 

Se vuoi vieni a leggermi anche su  La Cantadora e la Loba

Buona serata

mercoledì 26 ottobre 2016

Di chi è il dono? Fermarsi ad ascoltare e andare avanti con il sorriso

Una frase su cui meditare
Se qualcuno viene da voi con un dono e voi non lo accettate, a chi appartiene il dono?”, domandò il maestro.
“A chi ha tentato di regalarlo”, rispose un discepolo.
“Lo stesso vale per la rabbia, l’invidia e gli insulti”, disse il maestro: “Quando non sono accettati, continuano ad appartenere a chi li portava con sé”.
(Siddharta)

Cosa ho imparato oggi:
Quando sia davvero difficile ascoltare e quanto bisognerebbe imparare a farlo
da chi l'ho imparato: da mia mamma


Il mio confuso diario
Non mi posso lamentare oggi, gli intoppi non sono mancati e per aggiungere sapore alla 
giornata anche un pizzico d'arrabbiatura. Gli intoppi magicamente superati fra sorrisi e risate con annesse battute ironiche e scanzonate. L'arrabbiatura  si è dissolta alla velocità della luce lasciando semplicemente andare. Tutto è bene quel che finisce bene
p.s La "roccia " (io) oggi si è sgretolata, raccontando alla mia collega un "fatto" che mi è accaduto con gli occhi lucidi lucidi a stento ho trattenuto le lacrime, cosa che, ha solo fatto bene al mio cuore. Dopo mi sono sentita leggermente più fragile ma più umana.


Un consiglio per l'anima:
Per rinfrancar lo spirito, molte volte la cosa migliore è camminare. Passeggiare lentamente, velocemente, dolcemente, rigidamente, flessibilmente mi ha aiutata a ridurre le preoccupazioni della mia mente e ad alleggerire il cuore.
Camminare mi ha aiutato ad alleviare il peso dei miei dolori, delle mie emozioni e dei miei pensieri. Mi ha aiutato a placare l’angoscia e a liberare le idee. Percorrere sentieri ci porta a condurre una vita più sana a livello emotivo e cognitivo.  Camminare aiuta a ridurre le preoccupazioni

Un  consiglio più leggero:
La notte tra il 29 e il 30 ottobre si torna all'ora solare.
Purtroppo ci tocca si cambia l'ora, per me è sempre un supplizio, per voi?
Sapete che è come affrontare un piccolo jet lag? Nel video trovate i consigli per superarlo: http://www.donnamoderna.com/news/societa/arriva-ora-solare

Un immagine da contemplare


                                                                               Buona serata

lunedì 24 ottobre 2016

Nel tempo ho imparato

Una frase su cui meditare
Nel tempo ho imparato
che l’unica persona di cui devo davvero prendermi cura,
che devo amare sempre,
che non devo far soffrire, a cui devo tutto
sono io.
Avrò bisogno sempre di me stessa,
per questo devo trattarmi bene...
-- Marylin Monroe


Un immagine per sorridere 



Cosa ho imparato oggi: ho imparato il valore di un sorriso e la cordialità e di come possono fare la differenza
da chi l'ho imparato: dal mio lavoro


Il mio confuso diario
Oggi piove, come ieri, stupendo esordio il mio. In realtà è solo per prendere tempo e schiarirmi le idee.
Giusto, oggi piove ma non senza sole, il sole dei sorrisi donati e rubati. Il sole delle reazioni inaspettate delle persone che ho incontrato, dal lavoro al supermercato, partendo dal primo buongiorno di questa mattina, tutto per un semplice sorriso. Meraviglia.


 Un consiglio per l'anima
 Non raccogliere per strada qualcosa solo perché in mano non hai nulla.
 Aspetta il momento giusto per raccogliere ciò che darà valore alla tua vita.
 Riempi il tuo cuore solo con cose di cui hai bisogno veramente.
 Curiosa in questa pagina di FB, e magari lasciati ispirare mentre bevi una cioccolata calda  Tu Te  Lo Meriti E Puoi


Un consiglio più leggero
Hai tanti tappi di sughero? Non sai cosa farci? Vivi nel tempo più ricicloso armati solo di voglia di dare spazio alla tua creatività.
Su Donna Moderna a questo link

 

In fine un piccolo extra
Non è un romanzo, non è un saggio ma a me è piaciuto molto, è un blog.
Si "beve" come un romanzo  contiene piccole riflessioni di saggezza come un breve saggio.

                                                                                                       

 

domenica 23 ottobre 2016

Sedetevi sotto un albero,non fate rumore, non maledite e date tono al corpo



Una frase su cui meditare

Sedetevi sotto un albero; avete completamente scordato che siete parte della natura. Inoltre non sapete che stare vicini alla natura rende più facile l'esperienza dell'Assoluto: in nessun luogo è più facile percepirlo. (Osho)


Cosa ho imparato oggiA non far rumore, provaci anche tu 
da chi l'ho imparato : dal sito http://diventarefelici.it

Il mio confuso diario
Oggi piove, potrebbe andare meglio se fosse una giornata di sole, tutto sommato però, va bene così
è una di quelle giornate che ti obbliga a non far niente, a rallentare, a comprendere da dove nasce la noia a causa della mancanza d'idee. La mancanza di idee che nelle giornate d'autunno con il cielo grigio e la pioggia fina fina ti direzionano verso un centro commerciale ma sarebbe meglio una libreria; ti spingono sul divano o fin dentro al letto o ancora peggio a premere il tasto d'accensione della tv uccidendo inesorabilmente le idee e la creatività.
Quindi forza, al bando i gesti e le scelte ormai scontate esci piuttosto a far funghi, colora una parete, fai qualcosa che non hai fatto mai.

Un consiglio per l'anima
L'ho provato e lo so, male-dire abbruttisce prima di ogni altra cosa  noi stessi e alla fine tutto ci ritorna.

"Quando le cose vanno male, la tentazione di male-dire è forte. Usare parole negative, ossia "dire male" può sembrare una valvola di sfogo. Le parole, tuttavia, non sono mai solo parole. Le parole hanno il potere di indirizzare, evocare, creare. Ma soprattutto hanno una certa qualità energetica che, bene o male, si unirà alle varie forme-pensiero corrispondenti." continua a leggere Male-dire e bene-dire

Un consiglio più leggero
Non sempre è necessario andare in palestra  si può riuscire ad avere un corpo  tonico, agile anche allenandosi in casa.
Quattro esercizi per tonificare tutto il corpo 
a casa e senza attrezzi sofisticati, puoi ottenere un corpo perfetto. Con costanza e 30 minuti a disposizione, di Serena Allevi a questo link  Donna Moderna 

e se vuoi vieni a leggermi nel mio spazio privato La Cantadora e la Loba









lunedì 9 maggio 2016

Nel mondo di oggi, fatto di comunicazione frenetica

 

"Nel mondo di oggi, fatto di comunicazione frenetica, c’è forse, in modo imprevisto, uno spazio per un nuovo silenzio. La gran parte della nostra comunicazione oggi si attua nel silenzio delle email e degli sms: un tipo di comunicazione più discreta e silenziosa nella quale le persone possono leggere, rispondere, pensare, immaginare nei tempi da loro scelti e possono vedere volti, espressioni, ed anche emozionarsi. Paradossalmente, il mondo rumoroso e ultratecnologico offre spazi per il silenzio, l’immaginazione e la riflessione solo se impariamo a coltivare il silenzio.
Fisiologicamente parlando il silenzio non vuol dire annullare il proprio rapporto col mondo, ma semplicemente viverlo in un altro modo. Proviamo a stare in silenzio, immersi nello spazio vivo di questa dimensione, meditando di più e trovando più silenzio dentro di noi e intorno a noi. Le pratiche orientali di meditazione zen o yoga si nutrono di silenzi profondi e incredibilmente leggeri."

Affari Privati del Sole 24 Ore, Claudio Achilli
da Il mestiere di scrivere di  Luisa Carrada