martedì 15 novembre 2016

Un po' di zucca e un po' di riflessione, un po' leggera fra gli alti e bassi della vita

 Immagine che parla 


Un pensiero per meditare
Fermati prima di agire e ascolta il tuo sesto senso. L'intuizione è la parte più intima di te stesso che non va soffocata, ma ascoltata. (F.Momigliano)


Il mio confuso diario:

Ecco questa è una delle pagine che sul diario resta bianca. Vuoi perché sebbene sono sveglia da più di un'ora, ed è l'alba, e la giornata è ancora tutta da scrivere; vuoi anche perché in questo preciso momento non ho precisi pensieri, precise parole, e vuoi anche perché in questa quiete mi sto cullando che questa pagina resterà bianca.


Questo post mi è piaciuto:


Ogni tanto anche questo ci vuole
...non ho idee grosse grosse, riprendo queste cose da pseudo fashion blogger, e vi metto al corrente di cose buone e giuste, e inutili e superficiali. 
Perché di cose buone e giuste, inutili e superficiali, la vita è piena e bella e ricca e ci solleva da tutte le cose brutte, o almeno così pare.Continua qui l tag che piacerebbe alle fashion blogger ma che ho scritto io 
 
 
 Un consiglio per l'anima:
 
Tutti abbiamo conosciuto gli alti e bassi della vita. L’esistenza umana è un continuo alternarsi di capitoli che costruiscono la nostra storia come un romanzo.
Ognuno di noi sa che gli alti e bassi della vita ci accompagneranno sempre ma, quando un capitolo sta per chiudersi, ne siamo spaventati.
Eppure ogni capitolo della vita, è una scoperta. Forse ci saranno difficoltà  ma certamente anche qualcosa di bello che appartiene al nostro futuro ed ancora non conosciamo. Continua  Alti e Bassi della Vita  

 Un  consiglio più leggero: 

È arrivato il tempo della zucca, ecco una ricetta veloce e buona dal blog MammaTOday 
La crema di zucca e patate è una ricetta facilissima adatta sia per noi grandi che per i bambini molto piccoli.
Per leggere la ricetta cliccare qui:  Crema di zucca e patate: ricetta facilissima


Se ti va vieni a leggermi anche qui La Cantadora e la Loba 

mercoledì 9 novembre 2016

Procrastinare non serve, silenzio e contemplazione e un tocco di verde

Immagine che parla 
 


Un pensiero per meditare
Non sono un eccellente praticante yoga mi limito a quanto il mio fisico può fare. Asana semplici, banali nella loro staticità. Eppure tutto così banale non è. Ogni asana è un discorso fra me e l'universo. È un sentire che parte da fuori verso dentro me. Ogni asana è un simbolo e quando t'immergi o ti fondi con un simbolo ne sei parte.
 Carola
 


Il mio confuso diario
Sono giorni un po' particolari per me. Avanti e indietro fra presente e passato.
Sono giorni intensi interiormente.  Voglia di fare. Voglia di progettare.
Più di tutto voglia di creare il futuro.

Un consiglio per l'anima:
Procrastinare alla fine  ci crea solo problemi
Come vedi basta un attimo per ritrovare la serenità: penso ad altro e tutti i problemi spariscono. Solo apparentemente però, perché la scadenza che abbiamo rimandato torna a fare capolino con l’aggravante che prima era solo importante adesso è anche urgente. Ecco che il senso di colpa per non dire di vergogna per il nostro comportamento comincia a farsi spazio nei nostri pensieri. Quella sensazione di serenità è cosa già dimenticata.  Leggi qui Procrastinare è come utilizzare la carta di credito

Questo post mi è piaciuto:

Ora infatti, ma solo ora, vorrei piangere per cancellare via tutto quello che mi ero proposta di fare in questo mese e per i prossimi. C'è un insegnamento dietro a tutto questo.
Affidarsi sempre, abbandonarsi totalmente nelle sue mani, chiedere il suo aiuto all'interno di te e non dall'esterno, chiedere la sua presenza in te, costantemente ricercare silenzio e contemplazione. Continua qui Riflessioni di ince-(se)-nso senza tormento


Un  consiglio più leggero: 
Come mi vesto?
È la sfumatura di verde che più si avvicina al blu ceruleo: parliamo del verde petrolio, la nuance green più intensa e brillante di tendenza per l'autunno inverno 2016.
Perfetta da abbinare a colori come il grigio, il nero e il blu, si può indossare sia di giorno, in ufficio sia di sera, per un'occasione speciale... continua su Donna Moderna

mercoledì 2 novembre 2016

Vai incontro all'universo, cosa cerchi piacere o felicità? E se ami il Natale...

Un pensiero per meditare

Nascondi le mani dietro la schiena e cammina sereno
vai dove ti pare senza esitazione
come se l'universo si muovesse incontro ai tuoi desideri

Cosa ho imparato oggi:
Che sorridere, rimanere calmi e disponibili verso una persona  adirata e ombrosa  la predispone a cambiare atteggiamento.
Da chi l'ho imparato da uno dei tanti insegnamenti che ho letto  che oggi ho deciso di mettere in pratica.

 

 Il mio confuso diario

Apriti cielo! Questa mattina al lavoro appena arrivata ho assistito alla discussione turbolenta fra il mio capo e la mia collega.
Tutti e due avevano ragione, ma ognuno vedeva la medesima cosa da punti di vista diversi-
Quei punti di vista divergenti che nascono più per amore del proprio ego che dalla realtà oggettiva del problema. Non sono riusciti a comunicare molto, intendo dire a comprendersi. È finita che la mia collega se ne è andata delusa, certo che se riuscisse a vederla da un altro punto di vista, a non sentirsi offesa la soluzione sono certa che si troverebbe facilmente e senza dispetti fatti per ritorsione.Vedremo come andrà a finire.
Per quanto mi riguarda, ieri era una bella giornata di sole, così mi sono decisa ad andare a fare una passeggiata lungo il mio viale preferito per godere di ciò  che la natura aveva da donarmi, del tutto gratis. Meravigliosa moltitudine di colori: verde rosso giallo marrone, in tutte le loro bellissime sfumature.

Un consiglio per l'anima:

Qual è la differenza tra Piacere e Felicità?
Hai fatto caso che più ci allontaniamo dalla Felicità e più rincorriamo il Piacere per colmare quella sensazione di vuoto che si sviluppa dentro di noi? È capitato a tutti di cercare di compensare una delusione o un momento in cui ci sentivamo giù di morale con un acquisto un po’ pazzo. Prova a riportare alla mente l’ultima volta che è successo. Com’è andata? Quanto tempo è durata quella sensazione di euforia e appagamento? Lo sappiamo entrambi: poco, molto poco. Non solo, hai risolto il problema per cui ti sentivi triste? Ovviamente no. Per leggere tutto l'articolo su Fisicaquantistica.it clicca sul link del titolo.
Se ti può interessare ti lascio il link del sito dell'autore dell'articolo dove se lo desideri puoi scaricare gratuitamente il suo libro "22 passi verso la felicità"
 www.upgradeyourmind.it

Un  consiglio più leggero:
Amo il Natale. Bandisco lo stress e il becero consumismo dei regali  ma,  i profumi, i colori, le canzoni, i film, l'albero di Natale, le immagini, i sapori, gli addobbi li amo tantissimo.
Se anche per voi è così eccovi una community che fa per voi:
 La Magia Del Natale Tutto L'Anno